fbpx
tutti chiamati alla santità

Siamo tutti chiamati a diventare Santi

Siamo tutti chiamati a diventare santi? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza, cosa vuol dire diventare santo? Diventare santo significa raggiungere la santità. Significa mettere da parte la propria vita per vivere completamente la volontà di Dio.

Lo scopo di questo processo è per primo quello di salvare la propria anima e per secondo quello di aiutare le altre anime a fare lo stesso proclamando la Parola del Signore. La conseguenza di tutto ciò, fa si che una volta morto il corpo, l’anima vola direttamente in Paradiso.

Questa è una spiegazione molto semplice ma credo chiara. Per questo i santi sono coloro la cui anima in questo momento è in Paradiso immersa nella Gloria di Dio. Esistono santi non riconosciuti dalla Chiesa? Certo!

Un santo per essere riconosciuto dalla Chiesa deve essere canonizzato (cioè entrare nel canone della Chiesa) e quindi per questo gli si devono attribuire due miracoli. Non tutti i santi compiono miracoli “pubblici”, ovvero miracoli riconosciuti che portano alla canonizzazione. Molti santi sono ai margini della società, senza “fama pubblica” ma con un immenso amore per Dio e la sua volontà.

Non sappiamo perché il Signore rende pubblici alcuni santi ed altri no, questi sono i Suoi piani, però quello che sappiamo è che solo Dio riconosce la santità di un’anima. Persino un peccatore accanito se si pente realmente dei suoi peccati con cuore puro (e Dio lo sa riconoscere) anche cinque secondi prima di morire a 90 anni davanti ad una vita piena di peccati, si può salvare ed entrare in Paradiso. Quel peccatore sarà santo.

Questo vuol dire che in Paradiso ci sono molti più santi di quelli riconosciuti dalla Chiesa? Esatto! Questo quindi significa che tutti siamo chiamati alla santità. Dio non ci chiede di compiere miracoli (perché li fa Lui, non noi), ci chiede di abbandonarci a Gesù per lasciar fare a Lui nella nostra vita. Ci chiede di unire la nostra volontà a quella di Cristo. Ci chiede di scegliere l’amore.

Ma quindi se comanda Dio, perché non ci rivolgiamo direttamente a Dio e chiediamo l’intercessione ai santi? I santi non sostituiscono Dio e non devono neanche convincerlo. Hanno la funzione di aiutare noi nel cammino di salvezza che facciamo, insegnandoci con il loro esempio, come fare la volontà di Dio e non la nostra.

I santi sono la garanzia del Dio vivente, sono coloro che hanno attraversato la vita con il crocifisso stretto al petto, l’amore di Cristo di fronte a tutto e la luce splendente in viso che fa trasparire la vita che verrà.

Tutti noi siamo chiamati ad essere santi e ad esserlo proprio nel posto in cui Dio ci ha messo a vivere.La santità è per tutti. Non si nasce santi ma è necessario diventarlo.

“Guardiamo i santi, non per imitare essi, ma per meglio imitare Gesù” (Carlo di Gesù).



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *