Ok, questo video probabilmente mi farà ricevere un po’ di odio ma voglio comunque farlo!

Io sono Michele Liuzzi ed aiuto le persone a crearsi piano B nella vita che consiste nella creazione un proprio business online.

Ok, qual è la tua colpa?

Lasciami spiegare… una delle operazioni più importanti che ognuno di noi deve fare per crescere, è quello di prendersi la responsabilità della situazione in cui siamo.

Siamo senza soldi? E’ colpa nostra!

Siamo pieni di debiti? E’ colpa nostra!

Siamo senza lavoro? E’ colpa nostra!

Affermare questa responsabilità è il primo passo per iniziare a maturare, crescere ed uscire da una situazione di difficoltà.

Questo perché se diamo la colpa alla politica, alla destra, alla sinistra, al governo, allo stato, al tempo, alla società, insomma…se diamo la colpa agli altri, stiamo dando il potere di cambiare le cose a loro e non a noi.

Invece siamo noi che abbiamo il potere di cambiare il nostro presente, dipende da noi, non dagli altri per questo la colpa è nostra. La colpa è tua.

…e ti dico questo perché ci sono passato anche io. Davo la colpa a tutto il mondo tranne che a me stesso e questo non mi permetteva di cambiare la mia realtà.

Questo funziona anche in ogni aspetto della vita, non solo in ambito finanziario. Se sei sovrappeso, è colpa tua! Se il tuo matrimonio fa schifo, è colpa tua! Se le relazioni che hai sono pessime, è colpa tua!

Mi dispiace dirti queste cose e ti posso assicurare che non è per farti sentire peggio, anzi è esattamente il contrario. E’ l’unica strada per dire “Ok è colpa mia, da oggi metto un punto. Mi prendo le mie responsabilità ed inizio a cambiare la mia situazione.”

Un consiglio, circondati di persone che ti possono dare tanto. Un vecchio proverbio dice che noi siamo la media delle 5 persone che frequentiamo. Bene, se sei nella situazione in cui ti trovi…cambia amicizie.

E’ il momento di ascoltare, seguire, parlare con altri essere umani che ti possono ispirare, aiutandoti nella vita a migliorare le tue doti naturali.

Accendi la lampadina, prendi coscienza che la colpa è tua perché non ti stai prendendo la responsabilità e poi scopri come cambia il tuo mondo.

Ora fai questo esercizio, pensa a quella cosa nella tua vita che non ti dà soddisfazione, pensa a qualunque parte della tua vita che non ti produce felicità.

Ok, ora assumi la responsabilità di quella situazione. Ripeti con me “E’ colpa mia! …e da oggi con la mia forza, cambio questa situazione.”

Ora immagina come cambia questa situazione, immagina come il peso che avevi sulle tue spalle, finalmente non ti opprime più. Senti quella particolare energia che è prodotta dalla serenità di non avere più problemi… La senti? … non è un sogno…è reale…

Immagina che finalmente hai successo e che puoi essere di esempio per gli altri. Bellissimo vero? Ok, hai avuto successo e grazie a chi?

Allo stato, al governo, alla politica? No, solo e soltanto grazie a te perché un giorno hai deciso di prenderti la responsabilità di dire… E’ colpa mia!

Questo piccolo esercizio può davvero creare un cambiamento potente nella tua vita, prova e poi mi dirai… anche perché se ti trovi in questa situazione non hai ancora molto da perdere giusto?

Sei in una soddisfazione che non ti soddisfa (soldi, peso, amore, etc…) e peggio di così non può andare quindi cos’hai da perdere?

Metti un punto fisso. Ok, da oggi mi assumo la colpa. E’ solo e soltanto colpa mia se non trovo lavoro e da oggi cambio.

Come?

Sviluppa una competenza per esempio. Il mondo del lavoro non ti vuole perché sei la copia della copia della copia di un’altra persona. Non sei differente. E se per me sei uguale a tanti altri io perché ti devo assumere?

Crea una tua particolarità, sviluppa un tuo punto di forza, una tua dote naturale che ti permette di spiccare ed emergere dalla massa.

Come? Lavorando sul tuo Personal Branding, ovvero una particolare arte che ti permette di essere riconosciuto come “differente” rispetto a tutti gli altri, diciamo così…

Si fa fatica?

E’ difficile farlo?

Bisogna rimboccarsi le maniche?

SI!

Non vuoi fare fatica? …eh si allora hai ragione, dai la colpa allo stato, al governo, alla società, a tua moglie, a tuo marito, alla tua famiglia e così via…

Vuoi cambiare? Prenditi la colpa, metti un punto e cambia la tua vita.

Michele Liuzzi