fbpx
oltre i limiti

Possiamo sempre superare i nostri limiti

Con il nuovo DPCM cresce la paura e l’ansia di molte persone, forse perché lo spettro di un nuovo lockdown è dietro l’angolo. I telegiornali alimentano questo clima di terrore con i loro servizi sensazionalistici dove molte volte i virologi sono protagonisiti e improvvisamente nuove star dell’opinione pubblica… anche se diverse volte in contrapposizione tra loro.

Cosa manca? Ah si, internet… i social… che diventano terreno fertile per tutte quelle persone che non aspettano altro che puntare il dito su qualcuno per dar voce alle proprie frustrazioni. In tutto questo… Cosa ci stiamo perdendo? Cosa fatichiamo a vedere in tutta questa nebbia?

Ci si dimentica il nostro obiettivo! Ci si dimentica il motivo per il quale siamo su questa terra. Ci si dimentica che siamo stati creati per amore e che proprio per questo la nostra vita è un capolavoro da realizzare. Non, una tragedia da vivere (lo ripeto) ma un capolavoro da realizzare. Ci si dimentica improvvisamente che siamo creature e non creatori. Ci si dimentica che siamo figli di Dio e la sua potenza è dentro di noi e per questo noi abbiamo già il potere di modificare la realtà che ci circonda.

Come? Con la preghiera! Ci si dimentica che solo e soltanto a Lui, spetta l’ultima parola. Non ai virologi, ai giornalisti, agli opinionisti, a me o a te. Nessuno conosce il momento in cui il Signore ci chiamerà a sé e per questo, dobbiamo vivere la nostra vita ogni giorno con gioia e felicità nonostante tutto quello che accade. Questo è il massimo rispetto che possiamo dimostrare per questo dono che ci è stato fatto e che prende il nome di vita.

Siamo chiamati a mostrare la gioia del Risorto ed a contribuire alla guarigione dei cuori per la salvezza delle anime. E’ vero, ciò che sta accadendo non è piacevole, questa croce fa male ma dobbiamo comprendere questo. Tutto ciò che noi inseriamo dentro il nostro corpo con i nostri sensi (quindi vista, olfatto, gusto, udito, tatto) può essere per la nostra anima un alimento o può essere veleno.

Secondo voi tutte queste informazioni alimentano la nostra anima o la avvelenano? E’ giusto informarsi quindi, ma informarsi solamente non basta. Bisogna informarsi bene ed alimentarsi di vero cibo dell’anima. Il nutrimento benefico ed immortale che arriva dalla nostra preghiera.

Questo è il miglior alimento per la nostra anima. Questa è la Verità che ci renderà liberi, sereni e felici. Questa è una promessa! Mia? Assolutamente no. La promessa che Dio ha fatto per noi suoi figli che abbiamo ricevuto il battesimo e per questo siamo in alleanza con Lui.

La conseguenza di questo è che supereremo questo momento nonostante i nostri limiti, supereremo questo momento come tutti i momenti che ognuno di noi ha già superato nella propria vita.Siamo anime nate per restare in eterno. Il Signore ha grandi progetti per noi.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *