Ok, forse ora stai lavorando come dipendente ma magari non stai facendo abbastanza soldi.

Forse sei in transizione perché stai già lavorando ma sei sempre aperto a valutare qualcosa di meglio.

Ok ascolta, per me, non c’è nulla di male nell’avere un lavoro. Molte persone pensano che io sono contro i lavori tradizionali ma non sono contro i lavori da dipendente.

Io sono contro l’insoddisfazione, sono contro chi non è felice.

Sono arrabbiato con chi non usa tutto il potenziale che ha dentro.

Ok, ricevo messaggi di persone che mi scrivono, “Sono senza soldi, cosa posso fare per guadagnare di più”

Vai a cercarti un lavoro! Inizia a guadagnare qualcosa per vivere in modo decoroso. Per pagarti da vivere.

Ok, non c’è nulla di male in questo, il problema è che la maggior parte delle persone si ferma li.

Siamo programmati dalla società per questo, vai a scuola, prendi buoni voti così prendi un lavoro sicuro, il posto fisso, poi lavora per 40 anni e finalmente potrai goderti la tua pensione. Questa è la vita che ci insegnano.

Posto fisso sicuro

Fin da piccoli ci insegnano che l’unico modo per avere soldi in tasca è quello di trovare un posto fisso. Nessuno ci insegna a generare un reddito diverso.

Il mondo è diviso in due gruppi. Quelli che consumano e quelli che producono.

Quelli che consumano sono la maggior parte e sono quelli che seguono tutti gli insegnamento della società che abbiamo visto prima. Sono tradizionalisti, sono quelli che guardano la televisione, che seguono i telegiornali, che vivono aspettando il weekend, che danno la colpa al governo, allo stato, che tanto è sempre tutto uguale, che tanto non possiamo fare niente, che seguono il calcio più della persona che amano, sono quelli che vivono di stipendio in stipendio.

Poi ci sono i produttori che sono quelli che producono benessere, sono quelli che non guardano la televisione, sono quelli che non puntano il dito ma si assumono la responsabilità della propria vita, sono quelli che non seguono il calcio e non aspettano il weekend. I produttori creano posti di lavoro per i consumatori. I produttori sono intelligenti finanziariamente e sai perché? Perché hanno sviluppato una competenza che li ha resi liberi e soprattutto felici.

Ok, ora ho una domanda per te: qual è l’obiettivo che hai nel lungo periodo?

Devi farti questa domanda perché poi devi subito chiederti… Quello che stai facendo ora ti renderà felice sul lungo periodo?

Sulla base di quello che abbiamo appena visto insieme, io credo che il posto fisso ti rende povero.

Ti rende povero economicamente, perché non puoi crescere.

Ti rende povero psicologicamente, perché non hai stimoli.

Il sistema che hanno creato, ci rende tutti poveri. Perché? Perché il povero consuma.

Non ti sto dicendo di lasciare il tuo lavoro domani, ti sto dicendo di smettere di vivere con solo l’idea di aspettare lo stipendio a fine mese.

Qualche suggerimento:

  1. La sicurezza sul lavoro oggi non esiste…il posto fisso non esiste in qualsiasi azienda, o anche per lo stato. Non esiste sicurezza, non esiste garanzia. La sicurezza sul lavoro oggi è un illusione. Quello che esiste oggi può non esistere domani.
  2. Lavora per imparare e non per guadagnare. Non soffermarti a scegliere un lavoro che ti fornisce un buono stipendio, scegli un lavoro che ti permette di imparare molto e di accrescere le tue competenze, per questo, per chi lavori è più importante del tipo di lavoro che fai. Lavora per essere migliore e non per avere uno stipendio.
  3. Pensa al tuo lavoro quotidiano come un punto di passaggio e non come punto di arrivo. Oggi lavori per pagarti da vivere, per pagare le bollette ma sai bene dentro di te che questo è solo un momento di passaggio.
  4. Cerca di dipendere solo da te stesso. Studia, impara e aumenta le tue competenze per non dover dipendere più da un capo. L’azienda per la quale lavori chiude? Nessuna problema, tu hai le competenze necessarie per dipendere solo da te stesso.

Proprio per sviluppare queste competenze che ti serviranno nella vita per essere indipendente, io ti posso aiutare.

Il mio lavoro consiste nell’aiutare le persone a crearsi un PIANO B nella propria vita. Questo per riuscire un giorno a liberarsi del posto di lavoro e vivere una vita libera dal tempo e dallo spazio.

Se vuoi scoprire come aiuto le persone a non vivere aspettando lo stipendio di fine mese, clicca sul link qui sotto e guarda tu stesso come puoi crearti un PIANO B e come altre persone come te lo stanno già facendo.

E’ arrivato il momento di non vivere più nella paura, pensa a quanto sarebbe bello fare un tipo di lavoro perché ti piace e non perché devi farlo. Non perché sei obbligato.

Clicca qui sotto e agisci oggi stesso.

Michele Liuzzi