3 cose da sapere sulla personalità di una Start Up

Tratti come una cultura aziendale rilassata, estroversione e apertura, costituiscono la personalità aziendale di una società, anche di quelle in fase di start up. Proprio come accade con la personalità di un individuo, questi tratti possono essere utilizzati per inserire le società all’interno di una delle 16 personalità conosciute in psicologia, offrendo ai clienti potenziali, ai dipendenti e agli investitori, preziose informazioni sull’organizzazione dei vari livelli aziendali.

Quindi, cosa importa alle start up?

La personalità di una start up è spesso la prima impressione che il pubblico ha della società. La personalità aziendale colpisce la consapevolezza del pubblico e crea un legame potenziale fatto di impegno e di credibilità nella mente degli investitori. Quando una start up incorpora le diverse personalità (16 in psicologia) nei diversi settori della sua attività, aumenta notevolmente le sue possibilità di successo.

Qui ci sono tre aree in cui la personalità di una start up può entrare o meno in azione:

1. Branding della start up

La start up è già di per sé una sfida, ma la determinazione in cui entra nel mercato e il brand stesso della società, lo sono ancora di più. Come può aiutare la personalità di una start up?

Quando una start up stabilisce la sua personalità nella fase iniziale allora la successiva azione aiuterà a guidare la strategia di branding aziendale. Riuscirà il brand ad essere coinvolgente e divertente online o sarà semplicemente un normale customer center? Riuscirà a concentrarsi sull’educazione del suo pubblico attraverso la condivisione di tendenze del settore, o sarà la base di vendita tutte le sue comunicazioni?

A seconda che una start up decida di essere estroversa o introversa, intuitiva o sensitiva, pensierosa o empatica, i suoi sforzi di branding porteranno il suo pubblico più vicino o lo terranno più a distanza.

Nel mondo delle personalità aziendali, Apple è l’azienda che è chiamata “visionaria” o ENTP. Come società, Apple si impegna a coinvolgere i propri clienti e ad innovare continuamente il suo settore. La gente riconosce tale personalità di Apple ed il suo pubblico è entusiasmato da ogni suo annuncio o suo prodotto.

Le start up dovrebbero cercare di imitare questo tipo presenza molto forte del brand e farlo diventare come una parte della propria personalità. Secondo Myers-Briggs, se la start up è un ENTP, un INTJ, un ENFP o qualcos’altro, dovrebbe concentrarsi su un approccio di branding che riflette la sua personalità. In questo modo le persone capirebbero subito il brand dal tipo di atteggiamento e non solo dal suo nome.

2. Trovare gli investitori per la start up

Gli investitori in genere cercano tratti di personalità come l’attenzione al mercato, la responsabilità e l’organizzazione nel modo di fare impresa. Una start up deve avere tratti di personalità simili.

Start up che mostrano un forte piano di crescita e realismo moderato sulle sfide che l’azienda deve affrontare, sono interessanti opportunità per gli investitori. Tipi di personalità intuitivi e ragionevoli mostrano tipicamente più progressi in questi settori.

Se la personalità di una start up sembra troppo fiduciosa o irrealistica nel suo approccio di marketing o di vendita, gli investitori ci penseranno due volte prima di prendere una scelta.  Per avere il massimo delle opportunità di investimento, gli imprenditori dovrebbero mettere in evidenza come la personalità della loro start up aiuta l’azienda ad adattarsi alle nuove sfide e di evitare le proiezioni di crescita basate sulla fortuna.

Quando la personalità di una start up non si presta a queste caratteristiche che possono essere definite “investibili“, i titolari della società dovrebbero cercare di fare appello alla personalità dell’investitore. È un investitore creativo? Gli investitori sono coinvolti in progetti di impatto sociale? …

E ‘importante conoscere che cosa motiva diversi investitori ad investire in diverse start-up in modo da avere la migliore opportunità di avere successo, soprattutto se la personalità di una start up non rientra nelle caratteristiche “investibili”.

3. Assumere nella start up

La personalità di una start up gioca un ruolo importante nel momento in cui essa deve assumere. Uno studio del 2014 su 101 start up fallite di cbinsights.com, ha dimostrato che assumere le persone sbagliate è stata la ragione per la scomparsa del 23% delle start up intervistate. Se integrato nel processo di assunzione, la personalità di una start up, può contribuire a evitare il tipo di decisioni che portano all’assunzione di individui che portano poi alla morte della società.

Considerando per esempio la personalità della società Zappos come ESFP, è facile considerare il loro approccio alla realtà come pratico, espressivo e responsabile. La personalità aziendale di Zappos attrae i dipendenti che hanno le stesse caratteristiche e questo contribuisce sicuramente al successo di tutta l’organizzazione. Il punto è quello di assumere le persone che riflettono e rafforzano la propria personalità aziendale, assicurando la continuità della stessa personalità aziendale a tutti i livelli dell’organizzazione.

E’ importante quindi evitare le cattive assunzioni che portano al fallimento e incrementare l’importanza del ruolo della personalità nel processo di assunzione.

 

.

Condividi queste informazioni

Articolo di Molly Owens liberamente tradotto dall’originale.

Condividi queste informazioni