Schedina vincente: 6 errori da evitare!

 

schedina vincente

La schedina vincente è un mito che ormai da troppo tempo circola negli ambienti del betting. Comprendere i risultati vincenti e riuscire a portare a casa del denaro, non è mai facile e le possibilità di perdere sono molto alte. Inoltre se si scommette senza un metodo allora la possibilità di perdere un mucchio di soldi è praticamente altissima.

In questo articolo ti mostrerò quali sono i sei errori che alla lunga ti faranno perdere soldi.

Schedina vincente: primo errore

Non capire che si investe e non si scommette.

La prima caratteristica importante di un vincitore è comprendere che quando si parla di scommesse non si può pensare ancora al classico gioco della schedina degli anni ’80/’90, quando a farla da padrona erano le intuizioni geniali del mago o del sensitivo occasionale.

Oggi è fondamentale comprendere che giocando il risultato di una partita senza avere un metodo importante, significa praticamente affidarsi al caso e quindi significa chiaramente giocare d’azzardo proprio perché si fa una scommesse incerta sull’esito di una partita.

Per evitare questo errore, ciò che dobbiamo fare è non lasciarci guidare dal caso ma utilizzare per esempio la statistica per definire l’esito di un risultato. In questo caso, non siamo più in balia degli eventi e delle sensazioni personali ma più che altro stiamo utilizzando la conoscenza come base per le nostre scelte. Non scommettiamo quindi, ma investiamo.

Schedina vincente: secondo errore

Non avere un corretto money management

Quando si cerca una schedina vincente bisogna necessariamente fare attenzione alla quantità di denaro che si intende investire (e non “giocare”). La quantità di denaro che va impegnata in ogni operazione è fondamentale per differenziare la nostra attività, dal gioco d’azzardo.

Per un giocatore d’azzardo non esiste metodologia e pertanto ogni partita non gode del corretto money management. Gestire correttamente i propri capitali significa utilizzare con educazione i soldi, destinando un capitale apposito (definito budget) per l’attività di scommesse sportive.

Il budget consiste in una somma di denaro che viene utilizzata solo per il fine dell’investimento. Tale somma deve essere una somma che non fa parte dei soldi utilizzati tutti i giorni e deve essere una somma di cui non abbiamo bisogno per vivere.

Una volta scelto il budget, si passerà ad investire dall’ 1% al 5% per ogni partita scelta nella schedina vincente. Non di più!

Schedina vincente: terzo errore

Non effettuare un’analisi statistica

Schedina vincente oggi, schedina vincente domani e così via…per riuscire a mantenere questo stato di vittorie è importantissimo distaccarsi sempre di più dal concetto di gioco d’azzardo. Per riuscire in questa pratica, sarà importante analizzare una partita dal punto di vista statistico.

Cosa significa analizzare statisticamente una partita?

Significa utilizzare tutti quei siti che offrono statistiche e che aiutano a valutare meglio l’esito di un match e soprattutto il possibile esito del nostro investimento. Per esempio si può andare sul sito 1x2stats.com e utilizzare la marea di dati presente su di esso.

L’analisi statistica deve anche essere fatta sul valore della quota scelta perché questa va a concorrere al nostro rischio e al nostro possibile guadagno. E’ importante quindi valutare anche il famoso fenomeno delle dropping odds e studiare con attenzione l’handicap asiatico come maggiore liquidità del mercato.

Schedina vincente: quarto errore

Non effettuare un’analisi tecnica

Schedina vincente seria a, quante volte sento dire questa frase o la leggo sui vari siti inutili, che girano in rete. Seria A, Serie B, Premiere, etc… una schedina vincente è tale se anche un altro fattore importante viene preso in considerazione ovvero l’analisi tecnica.

Cosa significa analisi tecnica?

L’analisi tecnica è quell’analisi che viene fatta prendendo in considerazione diversi fattori. Nello specifico l’analisi tecnica è lo studio dell’andamento dei risultati di una squadra nel tempo, in relazione alla posizione in classifica.

Per comprendere meglio questo concetto, puoi prendere come esempio una delle mie analisi tecniche che mi portano ad effettuare un pronostico e che troverai nell’omonima sezione del sito che prende il nome di pronostici.

Schedina vincente: quinto errore

Non controllare lo stato di forma

Quando si cerca di capire quale sarà l’esito di una partita, valutare lo stato di forma delle due squadre è di vitale importanza per ponderare il rischio. Lo stato di forma è un indicatore chiave per comprendere il trend delle due squadre.

Cosa significa lo stato di forma?

Significa principalmente osservare gli ultimi incontri di una squadra e valutare se ci sono eventi che si ripetono, come per esempio quattro vittorie negli ultimi cinque incontri. Questo significherebbe trovarsi di fronte ad un trend rialzista che si traduce in un ottimo stato di forma.

Schedina vincente: sesto errore

Non controllare il momento dell’incontro

Infine dopo aver fatto tutti i controlli precedenti, non rimane altro che valutare con attenzione il momento stagionale in cui ci si trova per riuscire con più certezza a definire una schedina vincente.

E’ opportuno quindi osservare il momento in cui si gioca la partita, in relazione al momento stagionale. Mi spiego meglio. Se la stessa partita viene giocata ad inizio campionato, a metà campionato o a fine campionato, l’esito potrebbe essere differente. Questo significa valutare con coerenza il momento stagionale in cui ci si trova in quel determinato momento.

Il momento è fondamentale anche perché valutare il momento ci permette di scoprire se una determinata squadra ha già raggiunto o meno l’obiettivo stagionale (salvezza, europa league, champions, etc…) e quindi si impegnerà maggiormente o meno durante la partita da analizzare.

Bene, hai visto quali sono i 6 errori da non commettere nel momento in cui si cerca di ottenere una schedina vincente.  Tienili bene a mente e cerca di studiare a fondo ogni dinamica possibile di ogni evento in modo da poter anticipare gli eventi.

Ricordati di usare il giusto money management e cerca sempre di vedere ogni impegno economico come un investimento e non come una scommessa. Questo è l’unico modo per essere vincenti in questo settore.

Il betting è un’ottima fonte d’investimento, ma è necessario conoscere bene a fondo quello di cui stiamo parlando per evitare di perdere inutili capitali e perdere un’occasione importante di profitto.

Se vuoi comprendere meglio questo mondo, allora ti posso suggerire la lettura di questa prima guida:

Scarica la guida gratuita


guadagna con le scommesse

.

Grazie a questa guida imparerai a gestire i tuoi capitali in maniera corretta, scoprirai come funziona il mondo delle scommesse online e riuscirai a creare una rendita di €1.000 al mese.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 1 =