Vuoi importare prodotti dalla Cina e guadagnare in questo mercato?

  • come fare soldi con l’importazione di prodotti (dormendo serenamente la notte)
  • come evitare il grosso errore che da solo può procurarti un fallimento economico oltre l’immaginabile
  • in che modo trovare i migliori produttori cinesi di prodotti risparmiando tempo decisivo e un sacco di quattrini

Di questi tempi, l’importazione di prodotti dalla Cina è oggetto di molti dibattiti, proprio perché è particolarmente vantaggiosa (a condizione che sia svolta in maniera corretta).

Acquistare dalla Cina prodotti è infatti un’opzione da considerare seriamente, sia per imprese che hanno già un passato imprenditoriale, sia che stiano appena iniziando un nuovo percorso imprenditoriale.

E’ importante però tenere a mente che, prima ancora di iniziare con l’acquisto di prodotti, di qualunque tipo essi siano, un’operazione di import, per essere sicura, deve rispettare alcuni requisiti fondamentali. Vediamoli assieme.

Stock cinesi di prodotti: i requisiti essenziali che devono rispettare

È fondamentale che l’azienda fornitrice di prodotti sia iscritta regolarmente e attiva nei registri della camera di commercio di Pechino.

Non c’è molto da aggiungere: l’azienda deve essere regolarmente registrata. Importare dalla Cina prodotti di qualunque genere, servendosi di fornitori non regolarmente registrati, potrebbe condurre a rischiose conseguenze, ad esempio una denuncia per “dichiarazione di falso”, e ciò si tradurrebbe, molto probabilmente, nel sequestro della merce già pagata.

La fabbrica di prodotti deve possedere una o più sedi nelle quali realmente fabbrica gli oggetti; non può essere pertanto un intermediario.

Detto in altri termini, l’azienda deve avere dei veri stabilimenti di produzione. Infatti, uno dei pericoli in cui ci si può imbattere nel comprare dalla Cina e rivendere prodotti, è di trovarsi a interagire con semplici intermediari, con delle trading company oppure, con dei grossisti cinesi.

Inoltre, all’interno di marketplaces come alibaba.com, globalsources.com, made-in-china.com ecc., o in siti che aggregano grossisti cinesi online di prodotti, è frequente imbattersi in intermediari che si presentano con siti web fasulli, facendosi passare per grossi fabbricanti industriali.

Nel comprare in stock prodotti dalla Cina, è di fondamentale importanza operare direttamente con i fabbricanti veri e propri. Nell’eventualità di richieste di modifiche, personalizzazioni o campionature del prodotto, infatti, non non andrai incontro a perdite di tempo, cosa che invece accadrebbe operando con intermediari esterni alla vera fabbrica di produzione.

L’azienda costruttrice di prodotti deve possedere le certificazioni a norma sulla linea produttiva e sui prodotti.

L’azienda deve aver conseguito tutte le certificazioni necessarie e deve avere tutte le carte in regola per poter esportare in Italia. Questo è un fattore molto importante, in quanto una documentazione inesatta, non regolare o inesistente, potrebbe portare infiniti problemi durante le fasi dell’importazione, con la conseguenza che la merce potrebbe venire sequestrata durante le procedure di sdoganamento.

E’ fondamentale che l’azienda produttrice sia altamente referenziata.

Importare prodotti dalla Cina, potrebbe portarti a incrociare operatori che promettono servizi che in seguito non sono in grado di fornirti (in particolar modo, per quanto riguarda il packaging della merce) ed è quindi indispensabile che tu possa affidarti ad aziende fortemente referenziate.

Lo staff tecnico della fabbrica deve essere fortemente specializzato e pronto a interpretare ogni tua esigenza, in modo da da eseguire le eventuali correzioni da te richieste in modo efficiente e in breve tempo.

L’azienda deve avere uno staff altamente qualificato per far fronte a tutte le tue esigenze tecniche: acquistando direttamente in fabbrica, avrai sempre l’opportunità di customizzare i prodotti da te acquistati; per questa ragione è indispensabile poterti interfacciare con un team tecnico efficiente e specializzato, capace di farsi carico delle tue esigenze.

Lo staff dovrà essere capace di offrirti un articolo particolare e differente, un prodotto che ti permetterà di incrementare le quote di mercato e che ti contraddistinguerà dai tuoi concorrenti.

L’azienda fabbricatrice deve essere in regola per potere esportare in Europa.

Infatti, non tutte le fabbriche cinesi hanno le carte in regola per poter esportare in Italia o in Europa. Diffida dalle aziende che non hanno mai operato in Europa; è possibile, infatti, che alcune aziende siano regolari con le esportazioni in altri continenti, ma non in regola per le esportazione all’interno dell’UE.

È essenziale che tu esegua operazioni di acquisto soltanto con produttori che ti garantiscono di poter importare prodotti in Italia senza difficoltà. Senza questa garanzia, la responsabilità ricadrebbe interamente su di te, con conseguenze onerose sulla tua attività e sulla merce acquistata.

Come importare prodotti dalla Cina: burocrazia doganale

Aziende cinesi che rilasciano documentazione incompleta potrebbero obbligarti a dover pagare sanzioni doganali, spese di deposito e smaltimento dell’intero carico (perderesti tutto).

Per avviare un’attività di import, specialmente nel caso degli stock di prodotti cinesi, è dunque di fondamentale importanza essere a conoscenza di tutte le fasi burocratiche ed i documenti indispensabili per la buona riuscita dell’import.

Nei dettagli, è indispensabile conoscere l’uso della Commercial Invoice, della Packing List, della Polizza di Carico e del Certificato di Origine: l’intero dossier documentale indispensabile per importare prodotti dalla Cina.

La Commercial Invoice elenca tutti i dati del produttore, di chi acquista, delle merci e tutti i valori economici di ciò che si sta importando sui quali verrà poi calcolata l’incidenza dei dazi doganali per l’esportazione e l’iva.

La Packing List è invece l’analogo della bolla di accompagnamento italiana, in cui sono riportati tutti i dati del carico: dal numero totale degli oggetti e degli imballi fino al peso e al volume complessivo del carico.

La Polizza di Carico è espressamente un titolo di possesso, all’azienda che ha acquistato la merce, i cui dati devono perfettamente combaciare con quelli della Commercial Invoice e della Packing List.

Da non sottovalutare è la necessaria e totale coincidenza dei dati riportati nella Polizza di Carico e nella Commercial Invoice con quelli del Certificato di Origine: un attestato indispensabile, fornito dalla camera di commercio cinese.

Le campionature di test: come evitare sprechi di tempo e di denaro

Uno step necessario con il quale qualunque azienda italiana che voglia importare prodotti in stock dalla Cina dovrà raffrontarsi inizialmente è la scelta dell’adeguato produttore e l’indispensabile richiesta delle campionature (prodotti di prova) per scegliere, a ragion veduta, l’azienda produttrice maggiormente in grado di soddisfare le sue richieste.

Sicuro di voler buttare via tempo e soldi per acquisire campionature quasi certamente inadatte all’importazione?

Nel caso in cui tu decidessi di tentare, facendo richiesta in maniera autonoma delle campionature ai numerosi produttori cinesi senza servirti dei nostri suggerimenti, ti potresti ritrovare nella spiacevole condizione di spendere moltissimi Euro in spedizioni di un numero imprecisato di campionature, con il rischio concreto di ricevere oggetti che, di fatto, non soddisfano i requisiti minimi di legge richiesti dalla nostra normativa oppure non in grado di soddisfare le tue richieste e i desideri dei tuoi clienti. E’ dunque consigliabile escludere di muoversi con il ‘fai-da-te’ anche, e in particolar modo, nella fase che precede la domanda di campionature di test.

Stock di prodotti cinesi: la regola d’oro per incrementare i tuoi profitti

Nell’importazione diretta di prodotti cinesi è caldamente consigliato evitare il fai da te: la regola d’oro è ascoltare i nostri suggerimenti, facendo riferimento esclusivamente ai contatti delle imprese verificate e certificate. Queste aziende, infatti, sono già registrate presso le dogane come soggetti esportatori regolari, ed i loro articoli non hanno mai avuto problemi all’interno dell’UE.

Per acquistare direttamente prodotti dalla Cina, è inizialmente necessario selezionare con grande impegno il tuo fornitore cinese affidabile di prodotti. Questa operazione richiede quindi di accertarsi che il produttore sia in fase operativa, che possieda la documentazione a norma di legge e che il suo quadro generale ti permetta di iniziare l’importazione di prodotti senza incorrere in problemi.

Per trovare il produttore che fa al caso tuo è sempre fondamentale:

  1. individuare almeno 2 potenziali fabbricanti cinesi di prodotti in possesso di ottime referenze da poter confrontare: le aziende selezionate devono avere personale professionale e specializzato, devono possedere le abilitazioni all’esportazione di prodotti in Italia e devono possedere tutti i documenti indispensabili per una operazione di sdoganamento senza problemi.
  2. acquistare campionature di prodotti da ciascuna azienda in maniera da essere in grado di valutare quale dei due fabbricanti sia il più vicino alle tue necessità (oltre che, e soprattutto, in termini di qualità-prezzo).

Conclusioni:

Importare prodotti dalla Cina è senza dubbio un ottimo business, potenzialmente molto redditizio: è possibile infatti far lievitare il margine sulle vendite del 30% fino anche al 200% rispetto alle aziende che si riforniscono attraverso i canali “tradizionali”.

Come in ogni buon business che si rispetti, anche nel caso delle importazioni dalla Cina è indispensabile conoscere le insidie e muoversi da veri professionisti, tanto più che, in questo tipo di attività, la burocrazia è davvero tanta, molto intricata ed in continuo aggiornamento. Il fai da te dunque è altamente sconsigliato se si vuole essere matematicamente certi che tutte le fasi dell’importazione, dalla scelta del fornitore allo sdoganamento, si svolgano in totale sicurezza.

In definitiva, l’acquisto di prodotti dalla Cina, quindi, ti pone di fronte a due possibilità che dovrai assolutamente tenere in considerazione ancora prima di iniziare l’import: puoi tentare la strada del fai-da-te o puoi operare in stock import di prodotti facendoti aiutare da un’azienda di consulenza che dispongono di sterminati database di aziende testate, certificate, referenziate e burocraticamente collaudate..

Le opzioni dunque sono solo 2:

  1. Se decidi per il fai da te, dovrai impegnarti a trovare da solo le fabbriche di prodotti con cui operare. Questa fase ti assorbirà tempo e denaro, oltre a non fornirti nessuna sicurezza circa l’esito delle operazioni.
  2. Se decidi invece di affidarti ad un’azienda di consulenza import, verrai messo in contatto con il miglior produttore cinese dei prodotti che cerchi, ovvero l’azienda che meglio soddisfa le tue necessità, non dovrai temere per l’ affidabilità o per la qualità degli articoli e soprattutto, sarai sicuro al 100% delle sue certificazioni in regola per l’esportazione di prodotti in Italia. Infine, in genere, ditte di consulenza realmente professionali, ti forniranno sempre tutti i contatti necessari per parlare direttamente con il produttore in tempo reale (tieni presente che le aziende cinesi serie rispondono al telefono, via mail o Skype anche di domenica).

A te la scelta.
Buon Import!

http://www.importaredallacina.eu/

Categorie: Management

0 commenti su “Importare prodotti dalla Cina. Come fare?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − due =

Iscriviti per commentare


Articoli correlati

Management

Qual è la differenza tra una moda ed un trend?

Molto spesso si sente parlare di moda e di trend e non è raro imbattersi in fraintendimenti generati, probabilmente, dai significati pressoché simili. . Moda e trend, però, non sono la stessa cosa e, dunque, Leggi tutto&ellip;

Management

Scegliere naming e logo

Nel mondo del business di oggi, le parole ed i simboli regnano sovrani. Tra i due, molto probabilmente, la parte visual ha un ruolo da protagonista e pertanto è facile comprendere che nell’ambito aziendale, la Leggi tutto&ellip;

Management

Il giusto modello di business

Il modello di business è il complesso delle attività logistiche e delle strategie con cui un’azienda ottiene un beneficio concorrenziale ed è uno degli espedienti di maggior valore nelle mani della dirigenza per analizzare in Leggi tutto&ellip;