Spectre, il 24° film di Bond, è grande. Non solo per i suoi incassi che in giro per il mondo stanno fissando record su record e si dirigono verso la stratosfera, ma anche per il suo Marketing e per il modo in cui è stato concepito, che lo rende unico.

L’arte del focus sul cliente

“E’ il pubblico che decide”, ha spiegato il regista Mendes la scorsa settimana. “Bisogna sedersi con un po’ di pubblico e vedere qualche anteprima con loro. Infatti, abbiamo fatto due anteprime e abbiamo ascoltato. La prima anteprima è sempre la più terrificante”.

Per Mendes, l’esperienza viscerale di sedersi a guardare le anteprime interne, con il suo pubblico selezionato, è uno dei momenti più importanti della sua produzione perché questo momento fornisce le prime importanti intuizioni iniziali.

Subito dopo la visione del film, Mendes parte, con il suo focus group, ad alcune interviste in cui 10 spettatori rispondono alle sue domande molto dirette. Questa parte per lui è fondamentale.

E’ chiaro che Mendes ama la ricerca qualitativa al posto di quelle produzioni massive in pubblicità (senza contenuto) che molto spesso si sono viste attuare nei film di Hollywood. Certo, l’aspetto dell’investimento pubblicitario è forte anche qui ma la qualità alla base di tutto questo processo, è innegabile.

L’approccio migliore per lo sviluppo del prodotto è inevitabilmente quello qualitativo. Il mondo vissuto dalla parte del consumatore e che si coglie attraverso l’osservazione partecipante del focus group, si rivela essere più economico e più illuminante di altri investimenti.

Indipendentemente dal metodo, quello che è più importante è sempre l’orientamento al mercato e per raggiungere questo, il metodo di lavoro è importantissimo. In primo luogo, è fondamentale studiare e comprendere bene quello che è il processo di sviluppo che nasce dal feedback dei clienti. In secondo luogo, la capacità di ascoltare il pubblico e mostrare l’umiltà nel correggere il marketing è essenziale per il successo del prodotto.

Non tutti i registi (marketer) sono uguali

Quest’ultimo punto può sembrare ovvio, ma la fiducia riposta in Mendes, il più delle volte è difficile vederla riposta in un Responsabile Marketing orientato al mercato per lo sviluppo del prodotto ed è difficile trovare un Mendes in ogni azienda.

Perché? Perché i Ceo delle aziende, i titolari, i presidenti, sono troppo occupati, sono troppo spaventati, troppo ignoranti. Hanno il peso degli investitori che ogni giorno chiedono risultati e quindi ogni loro passo è quasi sempre dettato dalla fretta che dal ragionamento.

Inoltre, è tutto troppo facile per qualsiasi prodotto, in particolare per le produzioni artistiche come i film, deviare il focus verso la creatività a scapito dell’attenzione ai consumatori. In qualche modo invece, Mendes è riuscito a spostare la creatività verso proprio l’attenzione ai consumatori. Come ogni vero artista Mendes, ha fatto il film per strada e in ultima analisi ha cercato di perfezionarlo in seguito alla creazione.

Ho visto qualcosa di simile anche all’approccio di alcuni marchi di lusso che hanno avuto successo. Il processo creativo in sé, a monte, è sacrosanto ma privo di qualsiasi dato diretto dalla clientela. Poi, una volta che il prodotto è stato progettato ed è in produzione, il team di marketing affina il prodotto per l’usabilità e deve necessariamente affrontare le questioni importanti come pricing, distribuzione e comunicazione.

Ok, ci sta! Ma se uno dei più grandi registi utilizza questo metodo, allora è necessario ripensare al processo di creazione del prodotto, anche nelle nostre imprese. Il mio consiglio? Porta il tuo culo fuori dall’ufficio e trascorri del tempo nei luoghi e negli spazi in cui esistono i vostri clienti perché la premessa fondamentale del marketing è la comprensione del consumatore.

 

.

 

Fonte

Bond brand wins with customer focus?

Categorie: Management

0 commenti su “Il brand James Bond vince con il suo focus”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 9 =

Iscriviti per commentare


Articoli correlati

Management

Importare prodotti dalla Cina. Come fare?

Vuoi importare prodotti dalla Cina e guadagnare in questo mercato? come fare soldi con l’importazione di prodotti (dormendo serenamente la notte) come evitare il grosso errore che da solo può procurarti un fallimento economico oltre Leggi tutto&ellip;

Management

Qual è la differenza tra una moda ed un trend?

Molto spesso si sente parlare di moda e di trend e non è raro imbattersi in fraintendimenti generati, probabilmente, dai significati pressoché simili. . Moda e trend, però, non sono la stessa cosa e, dunque, Leggi tutto&ellip;

Management

Scegliere naming e logo

Nel mondo del business di oggi, le parole ed i simboli regnano sovrani. Tra i due, molto probabilmente, la parte visual ha un ruolo da protagonista e pertanto è facile comprendere che nell’ambito aziendale, la Leggi tutto&ellip;