Cos’è Snapchat? Snapchat è un social network per smartphone che consente di scambiare foto e video tra gli utenti; questi contenuti, dopo essere stati visualizzati, si cancellano. Si può scegliere se inviare il contenuto ad un amico o postarlo sulla propria pagina o storia. È inoltre possibile scambiare dei semplici messaggi di testo con un contatto della rubrica in possesso dell’applicazione. Anche questi messaggi verranno eliminati in breve tempo. Iscriversi ed utilizzarlo è semplicissimo: ti basterà possedere uno smartphone con Android o iOS, avviare il download gratuito dell’applicazione, inserire delle credenziali di accesso e cominciare a postare qualcosa.

Il successo di Snapchat

Ogni giorno circolano oltre 700 milioni di contenuti su Snapchat. L’applicazione è stata valutata per diciannove miliardi di dollari ed è tra le piattaforme per smartphone più utilizzate al mondo insieme ad Instagram, Twitter, Facebook e Whatsapp. Eppure il concept di Snapchat è semplice: messaggi istantanei ma volatili, nessuna traccia di quanto inviato. Gli utenti di questa applicazione hanno un’età compresa tra i 16 e i 34 anni. Potresti pensare che questa innovazione sia una sorta di gioco per adolescenti, e che nessuna azienda che si rispetti potrebbe trarne beneficio. Ma non è così. La Heineken, colosso nella produzione di birra, ha utilizzato questo social per dare ai consumatori indizi su concerti a sorpresa. Questo esempio ti ha incuriosito? Siamo solo agli inizi.

L’attrazione del lato oscuro “Snapchat”

Forse l’idea di una messaggistica istantanea che scompare ti sembrerà tutto sommato semplice. Ma chi, prima di Snapchat, ci aveva pensato? Quando il CEO Evan Spiegel ha rifiutato un’offerta di ben tre miliardi di euro dal collega Mark Zuckerberg, doveva avere ben chiara la portata geniale della sua invenzione. Sempre più lamentele provengono da molti utenti per la scarsa privacy che regna sovrana sui social network. Almeno una volta nella vita sarà capitato anche a te di sentirti in qualche modo osservato. Con Snapchat hai la certezza che questo non potrà avvenire, in quanto foto video e messaggi hanno vita breve. Su questa funzione in particolare si può puntare nel momento in cui un’azienda vuole lanciare una piccola anteprima al mondo. È il caso della American Eagle, brand di abbigliamento made in USA, che ha puntato su Snapchat per dare un’esclusiva su alcuni prodotti della collezione autunno/inverno 2014.

snapchat al giorno

Perché puntare su Snapchat?

Snapchat, come hai potuto capire, non è passato inosservato ai marketer. E ciò non soltanto perché è un social network diffuso, giovane e innovativo; ma anche perché, spesso, non lasciare traccia è un vantaggio. Il Southampton FC, squadra di calcio inglese, per pubblicizzare un nuovo prodotto, ha promosso una caccia al tesoro via Snapchat, sfruttando ovviamente la funzione di cancellazione immediata degli indizi. Ma Snapchat può essere usato anche per pubblicizzare la propria azienda ‘for fun’. L’Audi, gigante nel settore automobilistico, ha postato durante il Super Bowl 2014 una serie di foto e video della partita, attirando a sé l’immensa mole di utenti che in quel momento stava osservando il match. Sfruttare queste grandi occasioni è un altro metodo per pubblicizzarsi tramite Snapchat.

L’autodistruzione dei contenuti pubblicati può essere un vantaggio, ma attenzione! Avere un pubblico numeroso che segue i tuoi aggiornamenti in tempo reale non è così facile come ti può sembrare. Chiaramente una sessione Snapchat deve essere a sua volta pubblicizzata tramite altri canali come Facebook e Instagram, canali ‘stabili’. Dopo avere adeguatamente coinvolto gli utenti bisogna anche stimolare la loro attenzione ad ogni contenuto pubblicato su Snapchat, evitando che dopo qualche minuto o ora nessuno stia più seguendo quanto postate. Se utilizzerai più strumenti in sinergia avrai maggior successo.

Informalità al primo posto

Di notevole rilevanza è anche il ‘fattore intimità’ e informalità di Snapchat: perfetto per condividere contenuti più intimi, spontanei e senza pensarci troppo su. A tal proposito possiamo ricordare l’iniziativa di McDonald, il re del fast food, che condivide scatti e video di famosi atleti e star avventori della catena. Proprio i fattori initimità, spontaneità e informalità sono la chiave del successo del social, al contrario di Facebook, vetrina permanente di contenuti condividisibili all’infinito. La non-condivisibilità, lo stare dietro le quinte; è questo che i social marketer vanno sfruttando.

 

.

 

 

Categorie: Tecnologia

0 commenti su “Come usare Snapchat per il tuo business”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 3 =

Iscriviti per commentare


Articoli correlati

Tecnologia

Realtà virtuale immersiva per la pubblicità

Impatto della realtà virtuale immersiva sulla pubblicità La realtà virtuale immersiva è ancora in forma embrionale ma una cosa è certa: il grande pubblico la sta già osservando con molto interesse. Basti pensare, ad esempio, Leggi tutto&ellip;

Tecnologia

Snapchat vs Instagram stories. Quale il migliore?

Snapchat vs Instagram Stories. Quale il migliore? Poco tempo fa, Instagram, il famoso social network dedicato alla condivisione di immagini e video, ha inserito un nuovo strumento: Instagram Stories. Si tratta essenzialmente di una funzione Leggi tutto&ellip;

Tecnologia

Game tester guadagnare €1.000 al mese giocando ai videogiochi

  Game tester guadagnare €1.000 al mese giocando ai videogiochi Giocare ai videogiochi e guadagnare dei soldi per farlo? Il sogno di tutti gli amanti dei videogiochi. Quando io ero piccolo questo non era possibile Leggi tutto&ellip;