Come scegliere un tipster vincente?

 

tipster

Tipster, chi è davvero?

Il tipster è una persona che si occupa di fornire con regolarità a terze parti, informazioni sui probabili esiti di un evento in ambito betting.

Perché succede questo?

Le scommesse sportive riescono a far girare un alto volume di denaro a tal punto che esistono forme d’investimento solo adibite a questo tipo di business. Chiunque ha interesse a scoprire come guadagnare con le scommesse può affidarsi ad un tipster per ricevere le varie indicazioni d’investimento da seguire. Scommettere sugli eventi sportivi permette anche di guadagnare cifre importanti ed i tipster aiutano le persone a far accadere questo.

Il tipster viene scelto per la sua competenza dimostrata sul campo, in relazione allo sport che si è deciso di seguire.

Come guadagna un tipster?

Un consulente sportivo (bet tipster) per definizione, è qualsiasi persona che fornisce informazioni specifiche (suggerimenti sportivi), ad un’altra persona che sta cercando di ottenere profitto da una scommessa (o più) su determinati risultati di eventi sportivi.

L’informazione che viene passata si chiama in gergo “tip” o al plurale “tips”. La maggior parte delle volte il tipster per comunicare le sue tips, chiede in cambio un pagamento come retribuzione della sua attività professionale di “consigliere”, diciamo così.

I tipster più efficaci sono persone altamente preparate e grandi conoscitori del mercato in cui operano. Sono studiosi di sport ed utilizzano ogni sorta di informazioni (presenti, passate e future) per fare una previsione corretta sull’esito di un evento.

Come riconoscere un tipster professionista da un tipster non professionista?

Ora è molto semplice rischiare di finire tra le indicazioni di un tipster non professionista e perdere soldi molto facilmente. Tra breve ti spiegherò facilmente come riconoscere un professionista da uno che non lo è, ma prima vorrei fare una breve panoramica del tutto.

I Tipsters professionisti (professional tipster o betting tipster) ti spiegheranno nello specifico come funziona il loro servizio tramite il loro sito web, ti mostreranno dati statistici e renderanno pubblici i risultati che hanno già raggiunto. Il loro obiettivo principale è quello di aiutare lo scommettitore a battere il bookmaker, in base alla loro conoscenza e alla loro esperienza che hanno da offrire. L’idea è che con l’aiuto del tipster, lo scommettitore aumenterà il suo reddito finale proveniente principalmente dal profitto dei risultati delle scommesse sportive.

Pagare un tipster non è comunque sintomo di certezza al 100% di successo. Nessun tipster ti può garantire che la squadra su cui stai investendo denaro, vinca sicuramente ma diciamo che ciò che è possibile garantire, è che grazie al tipster professionista avrai una probabilità maggiore di successo.

I tipster professionisti gestiscono siti web importanti e richiedono un abbonamento mensile, trimestrale o annuale per offrire il proprio servizio agli scommettitori più inesperti.

Come riconoscere quindi un vero tipster professionista che produce profitti , da uno che invece ha altri obiettivi? Ecco un semplice schema.

Un tipster professionista:

  1. Ha dati e grafici pubblici sull’andamento del suo operato nel passato;
  2. Ha testimonianze del suo operato sul lungo periodo;
  3. Ha un servizio di terze parti che certifica il suo operato o in alternativa ha un grosso seguito di persone che funge da servizio di certificazione;
  4. Non ha banner pubblicitari sul suo sito di bookmakers e di offerte di benvenuto sulla registrazione nei vari bookies;
  5. Offre il suo operato solo dopo aver pagato un abbonamento a testimonianza della professionalità;
  6. Si presenta sempre con un nome e cognome reale e con la sua foto.

Un tipster non professionista:

  1. Non ha grafici pubblici facilmente visionabili da tutto ed i risultati del suo metodo sono avvolti dal mistero;
  2. Non ci sono testimonianze del suo operato sul lungo periodo;
  3. Non ha un servizio di terze parti che certifica il suo operato e neanche un grosso seguito di persone che può certificare i risultati;
  4. Il suo sito è pieno di offerte di benvenuto dei bookmakers;
  5. Il suo servizio è gratuito perché guadagna con l’iscrizione del malcapitato, sui siti di scommesse.
  6. Nasconde il suo vero nome per la maggior parte delle volte dietro ad uno pseudonimo tipo “il mito delle scommesse” , “il gladiatore delle scommesse”, altri nomi del genere o anche nome e cognome inventati. Difficile se non impossibile vedere una sua foto reale.

Come vedi è facile imbattersi online in personaggi di questo tipo, in tipster non professionisti. Questi ultimi dicono di offrire pronostici gratuiti per il bene dello sport o per il fatto di voler condividere la loro conoscenza con il mondo ma in realtà non è così.

Ricorda che quando non paghi per avere un prodotto, significa che il prodotto sei tu!

Questi tipster guadagnano dalla tua iscrizione al bookmaker tramite il loro link di affiliazione che hanno sul loro sito e poi ti inviano delle tips casuali sperando che tu perda i tuoi soldi. Proprio così, se tu perdi i soldi vuol dire che il bookmakers guadagna e se il book guadagna significa che al tipster non professionista spetta una commissione sul fatto di aver fatto guadagnare soldi al book.

L’intento di questi tipster è quindi quello di guadagnare soldi dai book facendo perdere soldi a te oppure facendo leva sulla dipendenza comportamentale che alcuni individui possono avere nei confronti del betting.

Tipster e conclusione

Questi sono tutti punti importanti da tener presente ogni volta che si arriva su un sito di un pseudo professionista delle scommesse. Quando vedrai banner dei book è meglio che scappi. Loro guadagnano dalle tue perdite e per poter perdere devono consigliarti investimenti errati. FAI MOLTA ATTENZIONE!

Controlla che ci sia sempre uno storico verificabile come per esempio questa pagina “Risultati” , poi controlla che ci siano persone che possono validare la tua fiducia, persone reali che puoi interpellare, proprio come accade su Facebook TopBetting. Controlla poi eventualmente che ci sia anche un servizio di terze parti (imparziale) pronto a certificare il suo operato, per esempio come questo Mike Asian e controlla che ci sia un servizio a pagamento, sempre come TopBetting … infine controlla che non ci siano offerte di bookmakers in giro per il suo sito. Qui ne vedi?

Molto bene, ora sei pronto per cercare il tuo servizio di tipster per arrivare a raggiungere il profitto.

Non lasciarti fregare dai vari pseudo guru delle scommesse che trovi online. Cerca di evitarli e di cercare sempre qualcuno che possa aver certificato il suo operato.

Investi responsabilmente!

.

Scarica la guida gratuita


guadagna con le scommesse

.

Grazie a questa guida imparerai a gestire i tuoi capitali in maniera corretta, scoprirai come funziona il mondo delle scommesse online e riuscirai a creare una rendita di €1.000 al mese.

 

Rispondi