Brand Awareness essenziale per diventare leader di mercato

La brand awareness, o “Notorietà di marca”, è un’espressione che indica il grado di riconoscibilità di un’azienda. Ma perché è così importante? In quest’articolo cerchiamo di elaborarne il significato, l’importanza e le strategie per incrementarla.

Awareness, cosa significa?

Nell’attuale contesto economico, i brand si trovano a competere tra di loro per dominare il mercato. Più la competizione si fa dura, più i marchi hanno bisogno di strategie vincenti per mantenere vivo l’interesse dei clienti. Questo perché la gente è alla continua ricerca di aziende che possano soddisfare al meglio i propri bisogni…e il principale bisogno da soddisfare, che ne siano consapevoli o meno, è di tipo emozionale.

In altre parole, i clienti continuano a rivolgersi a un brand se sono legati ad esso emozionalmente. Ed è qui che entra in gioco la brand awareness. La notorietà di marca è quello che spinge le persone a preferire un brand anche quando è di qualità inferiore rispetto ad altri. Ecco perché è una caratteristica tanto ricercata dai brand per eliminare i competitor durante la battaglia per diventare leader di mercato.

Fidelizzare i clienti e mantenerli sempre contenti è decisamente il modo migliore per creare brand awareness: un fan della Apple non sceglierà mai la Samsung, a meno che non sia insoddisfatto dell’iPhone o del modo in cui è stato trattato dal servizio clienti.

brand awareness

Brand Awareness: come funziona?

Supponiamo di trovarci in un negozio di informatica per acquistare un portatile. Nello store ci sono portatili di tutte le marche: come decidiamo quale acquistare?

Sono tutti di buona qualità, ma c’è qualcosa che ci attira verso uno piuttosto che un altro, indipendentemente dalle specifiche. Quel qualcosa è l’esperienza, positiva o negativa, che abbiamo avuto in passato con un determinato brand e che sarà il fattore in base al quale sceglieremo se quel brand sarà la nostra prima opzione di acquisto (oppure la prima da evitare!).

Questo è un esempio concreto di come la brand awareness influenzi la scelta degli acquirenti e soprattutto ci fa capire che la soddisfazione dei clienti è l’elemento principale su cui si basa la forza di un brand, inteso come l’intangibile compendio dei vari attributi di un prodotto, quali il nome, la reputazione e il modo in cui è pubblicizzato.

La piramide della brand awareness

piramide brand awarenessL’obiettivo che si pongono tutti i brand è quello di essere il primo a venire in mente alle persone che sono in procinto di acquistare un determinato prodotto (brand positioning).

Questo obiettivo coincide anche con l’apice della piramide ideata nel 2001 dall’economista statunitense David Aaker, tassello denominato “Top of mind“.

Alla base della piramide si trova l'”Unaware of brand”, ovvero la non conoscenza della marca.Il livello successivo è la “Brand recognition”, o riconoscimento del brand, da non confondere con la brand awareness, anche se la differenza è sottile.Lo step che fa da tramite al livello “Top of mind” è la notorietà spontanea, o “Brand recall”.

Come aumentare la brand awareness

Lo storytelling è una delle forme di comunicazione più efficaci e potenti che esistano. Creare una storia genuina, trasparente ed emozionale intorno al proprio brand è uno dei modi più efficaci per spingere le persone a compiere delle azioni.

Un altro principio cui rifarsi è la reciprocità: un costrutto sociale che comporta rispondere ad un’azione positiva con un’altra azione positiva. Se prima di pensare ai soldi pensiamo ad offrire qualcosa di utile alle persone, qualcosa che dia loro soluzioni, saremo premiati.

È inoltre bene ricordare che, qualunque sia il settore economico di appartenenza, la gente si connette meglio con una persona che con un logo. È molto più efficace rappresentare quello che un’azienda fa attraverso facce e sorrisi reali, piuttosto che un semplice logo. Basti pensare a quello che rappresentano Steve Jobs per la Apple o Mark Zuckerberg per Facebook.

Awareness: aiutare gli utenti e fornire soluzioni

Per sopravvivere nel business, non si può semplicemente vendere, ma bisogna semmai cercare di aiutare la gente a risolvere dei problemi. Un modo per farlo è creare contenuti originali che altri trovino di valore, in modo che ritornino da voi e li condividano con altre persone che potrebbero trovarli altrettanto utili.

Per aumentare la brand awareness, crea storie accattivanti e reali che illustrino come i tuoi prodotti hanno aiutato le persone e pubblicale sotto forma di video, audio, testo, o tutti e tre insieme. Non sarà una novità, ma una campagna pubblicitaria ben targetizzata sui social è un’ottima strategia per aumentare visibilità e generare lead. Crea dunque una comunità su Facebook o su un altro social media dove poter discutere e condividere informazioni riguardanti il tuo brand. La chiave è aiutare, non solo vendere!

 

.

Condividi queste informazioni
Condividi queste informazioni