Brand Identity, pensare il brand come ad un essere umano

By | gennaio 22, 2016

brand identity

Non è raro sentir parlare di brand identity, ma a cosa si fa riferimento quando si ricorre a tale espressione? La brand identity è l’anima di un brand e consente ad essa di essere conosciuta e, soprattutto, riconosciuta. Ma come fare per creare una brand identity efficace? Per prima cosa, è necessario pensare al brand come ad un essere umano. Vuoi saperne di più? Continua a leggere.

Il brand e la sua identità: brand identity

Ogni brand ha una sua identità. Questo è, senza alcun dubbio, il monito più importante che dovrai tenere a mente ogni qual volta avrai a che fare con un brand. Come le persone hanno una propria personalità, un modo di approcciarsi alle cose, una sensibilità più o meno spiccata, allo stesso modo un brand vive di vita propria e si esprime dipendentemente dalle proprie caratteristiche.

Forma e sostanza, dunque, devono unirsi sinergicamente per dare origine ad un unicum in grado di esistere in maniera autonoma. Pensa, ad esempio, al marchio Rolex. Cosa succederebbe se al posto della corona mettessimo un banalissimo fiocco? Di sicuro, l’identità del brand risulterebbe a dir poco alterata oltre che molto meno accattivante agli occhi dei consumatori.

L’impronta del brand

Più l’identità del brand è forte e più esso è riconoscibile. Hai mai fatto caso che una persona con un carattere forte rimane più impressa nella mente rispetto ad un’altra più remissiva e, magari, insicura? Ecco, la brand identity funziona allo stesso modo. Ci sono alcuni brand che riescono a farsi ricordare senza neanche dover pronunciare il proprio nome. Prova a pensare al brand Coca Cola. Cosa ti viene in mente?

Affinché la brand identity funzioni, quindi, è necessario operare scelte coraggiose finalizzate a colpire nel segno e, perché no, ad uscire dall’ordinario. Molto spesso, una brand identity non funziona per mancanza di coraggio. Cerca, quindi, di capire il vero messaggio che intendi veicolare con la tua azienda e tenta di dare forma ad un’identità forte ed immediata. Non sono, forse, le persone più schiette ad avere successo nella vita?

Ricorda che la marca è diversa dal marchio

Prima di metterti a lavorare sulla brand identity della tua azienda, tieni a mente che la marca ed il marchio sono due cose molto diverse. Anche in questo caso, ti sarà utile pensare al brand come ad un essere umano. La personalità di un individuo non può essere colta solo soffermandosi sul suo aspetto estetico. D’altro canto, però, non è possibile neanche fare a meno di non tenere conto del primo impatto. La sintesi, dunque, è fondamentale.

La marca deve avere il compito di veicolare un messaggio chiaro, completo e, soprattutto, generico. A lei, quindi, spetta l’onere di occuparsi del cosiddetto asset valoriale. Il marchio, invece, deve riuscire a carpire l’attenzione dei consumatori e, soprattutto, deve rimanere impresso nelle loro menti.

Sii coerente con i tuoi valori

Un aspetto fondamentale della brand identity è la coerenza. Hai mai avuto a che fare con persone che, all’improvviso, hanno cambiato opinione senza una ragione apparente? Cosa hai provato di fronte a tale repentino cambiamento? Molto probabilmente, disagio.

Con i brand funziona pressoché allo stesso modo. I consumatori credono in un brand perché hanno visto in esso qualcosa che li rispecchia e che li appaga. Se il brand dovesse cambiare identità in maniera improvvisa ed ingiustificata, i consumatori non farebbero altro che allontanarsi da esso. La brand identity, pertanto, non deve mai tradire le aspettative dei propri clienti.

Insomma, a questo punto non ti resta che metterti a lavoro e dare forma ad una brand identity vincente.

 

Fonte

Brands need to appeal to human needs

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 20 =